Momento di meditazione comune di tutti i Centri UBI contro l’odio e a sostegno della pace

L’Unione Buddhista Italiana esprime profonda preoccupazione per l’evolversi del conflitto Israelo-Palestinese.
La nostra più convinta vicinanza e un sentito cordoglio vanno a tutte le vittime e per le loro famiglie. Come buddhisti ci auguriamo che possa prevalere il dialogo e che emergano presto le condizioni per il ritorno alla pace e la fine della violenza.

Troppi sono i rischi che corre il mondo intero. Ribadiamo la richiesta che le armi tacciano e che predomini il dialogo e la pace. Le religioni sono veicoli e strumento di pace e mai possono giustificare violenze e guerra verso gli inermi.

In segno di pace giovedì 19 ottobre dalle 19 alle 20 tutti i Centri UBI contemporaneamente faranno una meditazione privata, ciascuno nella propria tradizione, contro ogni forma di odio e a sostegno del dialogo tra i popoli.

L’Unione Buddhista Italiana rivolge ai praticanti buddhisti l’invito ad unirsi simbolicamente (non ci saranno collegamenti video) per un momento comune di preghiera e meditazione.

Un’unica voce per ricordare che l’odio è il vero nemico e per auspicare la fine delle violenze che stanno generando così tanta sofferenza in tutti i luoghi di guerra.

 

Giovedì’ 19 Ottobre a partire dalle ore 19.00 e fino alle 20.00, in forma privata.

 

“Chi ha rinunciato all’uso della forza nel rapporto con gli altri
deboli o forti che siano,
Chi non uccide 
né da motivo di essere ucciso,
è da ritenere un grande essere.”
Dhammapada