Musica e spiritualità. Un ciclo di conversazioni e di esibizioni acustiche con i protagonisti della musica italiana

KUNPEN LAMA GANGCHEN PRESENTA MUSICA E SPIRITUALITÀ

La nuova musica italiana nel VCO
Seconda edizione estate 2024
2 giugno-ottobre 2024

Inaugurazione 2 giugno, Verbania, Villa Maioni
(in collaborazione con CROSS Festival )
Antonio Castrignanò

5 luglio Verbania, Intra Villa Maioni
Cristina Donà

11 luglio Baveno, Piazza della Chiesa
Paolo Benvegnù

21 luglio Kunpen Lama Gangchen, Albagnano di Beè
Laura Marzadori
Introduce Lama Miche Rinpoce

Un ciclo di conversazioni e di esibizioni acustiche con i protagonisti della musica italiana – a cura di Pierfrancesco Pacoda.


Musica e spiritualità e stata una delle novità più acclamate nel ricco panorama estivo dei festival italiani nel 2023. Adesso la rassegna torna, conservando la formula originale, quella di portare la nuova musica italiana in una delle aree di maggiore suggestione naturalistica d’Italia, tra le alture del VCO e il Lago Maggiore.

 

La musica incontra la spiritualità attraverso una serie di appuntamenti con alcuni tra i protagonisti più originali della nuova cultura sonora italiana.
Si parte con il ‘Rinascimento’ della musica popolare salentina. Il tamburellista e cantante Antonio Castrignanò con il suo gruppo farà ballare Verbania con il battere ipnotico e tribale della pizzica più originale, lontana dalle cartoline turistiche.
Poi, due tra i nomi più acclamati della nostra canzone d’autore, raffinati interpreti di ballate fortemente intrise di sentimento, Cristina Donà e Paolo Benvegnù.
Il 21 luglio, per la prima volta, Musica e Spiritualità ospita una artista di musica classica. È un grande onore avere al festival Laura Marzadori, primo violino di spalla della Scala, star internazionale, che proporrà, dopo la conversazione, un repertorio dalle grandi pagine della classica.

 

Piazze che rinascono e che tornano a essere luogo di incontro, di condivisione, il ‘cuore’ di piccole comunità che si aprono anche a un pubblico più giovane.
L’ambiente che ospita il Festival è naturalmente votato a questi appuntamenti, pensiamo ai Sacri Monti, ma anche alla presenza nell’area del grande Tempio Buddista di Albagnano. Musica e spiritualità riporta l’accento e l’attenzione sull’interrogarsi, sul riflettere su cosa la musica d’autore può fare per dare voce a un bisogno interiore.

 

In questa direzione si muove l’edizione 2024, che conferma la formula, che ha avuto un grande successo lo scorso, con una serie di conversazioni intime, nelle piazze, nei parchi, in mezzo al verde, dove alcuni tra gli artisti della nuova musica italiana sono diventati protagonisti di un racconto unico, offrendosi al pubblico in una chiave personale, diventando parte delle comunità che li hanno accolti.

 

Regalando, dopo la conversazione, un concerto rigorosamente in acustico, pensato appositamente per i luoghi scelti, con reinterpretazioni personali del loro repertorio che sarà possibile ascoltare solo in questa occasione.
Sarà come essere nel salotto della loro casa, per una condivisione artistica senza barriere, rilassante, che unisce davvero il musicista e il pubblico.
Tutti gli spettacoli saranno quindi della prime assolute, uniche e irripetibili, produzioni pensate e realizzate solo per il festival, un unicum nel panorama musicale italiano.
Questi sono i primi nomi del festival che proseguirà poi anche con altri appuntamenti che verranno annunciati a breve e con una appendice in autunno.

 

La direzione artistica di Musica e Spiritualità è di Simona Eugenelo
Inizio ore 21.00 Ingresso gratuito


 

PROGRAMMA

 

Artisti
Domenica 2 giugno. Verbania-Intra Villa Maioni
Inaugurazione con Antonio Castrignanò (Data ponte con CROSS Festival)

Venerdì 5 luglio Verbania-Intra Villa Maoni
Cristina Donà

Giovedì 11 luglio, Baveno, Piazza della Chiesa
Paolo Benvegnù

Domenica 21 luglio, Albagnano di Bèe, Kunpen Lama Gangchen
Laura Marzadori

Introduce Lama Michel Rinpoche

 


Antonio Castrignanò
Antonio Castrignanò è uno dei più originali protagonisti del ‘rinascimento’ della musica popolare salentina. Conosciuto anche per la realizzazione di colonne sonore, come quella per il film ‘Nuovo Mondo di Crialese, con l’album Babilonia ha raggiunto il primo posto nella prestigiosa classifica World Music Chart Europe.

 

Cristina Donà
Prima artista italiana a esibirsi al Meltdown Festival di Londra, Cristina Donà è
sicuramente una delle poche artiste italiane capaci di “rivaleggiare” con le grandi colleghe che all’ estero, proprio come lei, hanno reinventato il modello di interprete e autrice nell’ambito della musica rock. Ha conquistato il plauso di personalità come Robert Wyatt e David Byrne

 

Paolo Benvegnù
Paolo Benvegnù è uno dei più sofisticati interpreti della canzone d’autore italiana. A Musica e Spiritualità porta le canzoni del suo nuovo album, ‘E’ inutile parlare d’amore’, al quale hanno collaborato Brunori SAS e Neri Marcorè. Un album che l’autore ha definito ‘Un romanzo di formazione’

 

Laura Marzadori
Primo violino di spalla della Scala, Laura Marzadori è una musicista giovane con una carriera internazionale consolidata. Strumentista e grande divulgatrice, grazie al suo lavoro ha avvicinato alla classica un nuovo pubblico. Di lei Zubin Metha ha detto “Laura Marzadori mi ha folgorato: che temperamento, che suono bello e romantico, che precisione tecnica”

 

Musica e Spiritualità è reso possibile grazie al sostegno di Fondazione Comunitaria del VCO, Fondazione CARIPLO, Comune di Verbania, Comune di Baveno, Phoenix Import Mani Bhadra. Con la collaborazione di Cross Festival, Distretto Turistico dei Laghi, Rest-Art, 121 Eventi. Media partner Radio Raheem